Al luna park
22/10/2014

tanto, tanto tempo fa, quando ero piccola io, le feste di compleanno si svolgevano a casa. 
spazi grandi o strettissimi venivano trasformati da ghirlande, palloncini e tavole vestite a festa, a tutto vantaggio dei monelli. 
la preparazione della festa era festa essa stessa. 
la mia (personale) cominciava a scuola (mamma portava in classe, a metà mattinata, vagoni di roba da mangiare e da bere), e proseguiva senza soluzione di continuità fino a sera tardi, quando anche l'ultimo degli invitati abbandonava stremato il campo di battaglia, e tutto tornava come prima (per un anno ancora). 
le case ne uscivano distrutte. 
le mamme trasfigurate. 
ma io ero contenta. felice del mio giorno speciale. del mio magico compleanno.

ora le possibilità (soprattutto in città come Roma) si sono moltiplicate. esistono strutture meravigliose con altrettanto meravigliosi animatori pronti ad intrattenere i bimbi più difficili fino all'ultimo secondo di festa. gli asili si sono attrezzati, così come i locali.
ma la fantasia delle mamme non ha mai fine. e così, di recente, ho fatto anche questa esperienza (da neomamma - più o meno - quale sono): il compleanno al luna park. Inutile dire che i bimbi erano felicissimi, eccitati, superveloci nel cambio di gioco. 
altrettanto inutile dire che mi sono divertita anch'io, che avrei voluto togliermi scarpe e calze e saltare sul tappeto elastico fino a sera. 
ecco qualche foto, per farvi vedere com'è andata...